MiFID – UE

La Markets in Financial Instruments Directive, conosciuta come MiFID, è un’ammenda alle modifiche della legge per cui l’Unione Europea prevede, per i 31 stati membri, una regolamentazione armonizzata dei servizi. Lo spazio economico europeo comprende i 28 Stati membri dell’UE più Islanda, Norvegia e Liechtenstein. La MiFID è stata implementata il 1° novembre 2007 ed ha come obiettivo principale quello di aumentare la concorrenza sul mercato di scambio; un’altra importante funzione è la tutela dei consumatori.

La MiFID controlla tutti i prodotti finanziari negoziabili, con l’eccezione di alcune materia di scambio, come le materie prime e alcuni derivati, come i derivati del trasporto, del clima e del carbonio. Le imprese controllate dalla MiFID sono autorizzati e regolamentati lì dove i loro uffici sono stati registrati. Una volta che una società è stata autorizzata sarà in grado di utilizzare il passaporto MiFID per fornire servizi ai clienti in altri Stati membri dell’UE.

La MiFID contiene un insieme di regole ben definite. Esse richiedono alle imprese di classificare i clienti come controparti qualificate, clienti professionali e clienti al dettaglio. Inoltre la MiFID richiede che le informazioni vengano catturate quanto di accettano gli ordini del cliente. La MiFID serve ad assicurare che il cliente sia sempre posto in primo piano.